Veneto Gravel 2018 615 km. 4307 mt. D+

Obbiettivo raggiunto!!

La Veneto Gravel 2017 (l’anno scorso ) è stata la mia prima Gravel di più giorni e la feci in compagnia degli amici Vippss condividendo e divertendoci portandola a termine in 66 ore con la “giusta” filosofia.

Quest’anno sono stato molto in bilico sul come affrontarla ed alla fine ho voluto sfidarmi ponendomi come obbiettivo le 40 ore.

Partito come di consueto alle 21.30 mi sono attaccato al gruppo di testa che sembrava stessero facendo uno sprint finale di una granfondo!!lo sforzo è stato alto ma ciò ha permesso di “scremare” subito i centinaia di partecipanti e di tenere una media alta cosa che poi sapevo sarebbe notevolmente diminuita con le prime salite. La prima notte è scivolata via senza alcun riposo a parte per timbrare ed una veloce colazione con l’amico Andrea Scavezzon con il quale abbiamo pedalato insieme fino a Treviso. Li a Treviso dopo circa 13 ore di bici ho deciso di fare un pranzo regolare e dormire un pò (4 ore). Risalito in bici ho pedalato fino da Miss Grape arrivando con la nuova notte. Volevo dormire un pò ma non ci sono riuscito quindi è stato più un riposo prima di ripartire per una luuunga e faticosa notte con un drittone di quasi 100 km fino Verona che nell’oscurità e con una stanchezza notevole, mi faceva vedere “mostri” che non c’erano! !!

Oramai volevo arrivare da Pigozzi a Verona e dormire qualche ora li prima dell’ultimo assalto dei Colli Berici e finalmente Piazzola ma…arrivato da Pigozzi…chiudo!!!

Cosa fare?? Ero psicologicamente e fisicamente provato, avevo una fame da lupi…Ho proseguito cercando una pasticceria o un bar dove risanarmi e così è stato. Trovato ho fatto un’ abbondante colazione ed ho cercato di distrarmi oltretutto giusto nel momento che ero li al riparo pioveva, poi a smesso ed ho visto un gruppetto passare insieme alla Giuliana Massarotto, ho preso forza e sono partito. Non so come ma mi sentivo bene, ero tornato in forze e pedalavo veloce, ho preso il gruppo e me ne sono andato via con il mio passo. I Berici sono stati l’ultimo ostacolo…l’ultimo più duro ed infinito ostacolo!!!

Una volta in discesa sono arrivato a Piazzola con un gruppo che andava come un treno e fortunatamente sono riuscito a stargli a ruota…

Finalmente Piazzola sul Brenta…Finish!!

Guardo l’ora, le 12 e 13, ci ho messo 38 ore e 45 minuti arrivando nei primi 23…sono stanco ma felice, Obbiettivo raggiunto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...